CHE L'AVVENTURA ABBIA INIZIO

Lunedì 18 giugno 2018

 

Al risveglio ci aspetta un bel sole caldo e qualche minuscola nuvola bianchissima. A colazione i bambini non sanno dove guardare, talmente ci sono cose buone da mangiare. Latte caldo e latte freddo, tè di tutti i sapori, soprattutto di fiori di montagna, cioccolata calda, succhi di frutta e spremuta d’arancia, yogurt bianco e ai frutti di bosco, burro e formaggio, pane di vari tipi, dal bianco all’integrale sempre più intenso, cereali di 4 tipi diversi, biscotti e marmellate e nutella e miele e paté di fegato d’oca (sì, ho scritto bene, anche se sembra un po’ strano, lo hanno voluto assaggiare), fette biscottate e dolci. Un intero paragrafo solo per la colazione!

Dopo colazione e dopo esserci lavati i denti ci si prepara per l’uscita con zainetto, cappello, felpa e K-way (just in case!), crema solare, burro di cacao e borraccia. La meta di oggi è un giro completo di Dobbiaco. La tappa d’obbligo è la Chiesa di San Giovanni Battista costruita nella prima metà del IX secolo, considerata la più importante e riuscita chiesa barocca della Val Pusteria. Nella parete laterale destra è stata incastonata una granata che il 7 luglio del 1916 provocò gravi danni alla struttura.

Dopo la visita alla Chiesa veniamo magicamente attirati dal profumo irresistibile di salumi. C’è un bellissimo banco del mercato del lunedì con speck, salame e formaggi. Come primo shopping per l’intero gruppo Sister decide che è la cosa migliore da farsi, anche perché il venditore tenta tutti con minuscole fettine di salame e pezzetti di speck e di formaggio locale. Uno spuntino inaspettato, ma ben gradito da tutti. Torniamo con la spesa fatta per due super merende! Sulla via del ritorno guardiamo - ma solo guardiamo - le vetrine dei ricordini e apprezziamo la bellissima vista delle montagne. Un bellissimo negozio vende cristalli, minerali e fossili e in bella mostra c’è anche la testa di un tirannosauro. Prima di arrivare a casa ci dividiamo in due gruppi, uno composto dai patiti di calcio che vanno al campetto con gli animatori e uno, molto più grande, che va in un bellissimo parco giochi, ambedue a pochi passa dalla nostra struttura. Gabriele manda in perlustrazione il nostro drone che ci riprende, come potete vedere dalle immagini e dai video, mentre giochiamo e ci muoviamo.

A pranzo ci aspetta uno straordinario buffet di verdure cotte e crude al quale sono stati aggiunti cubetti di polenta, patate, pasta fredda, crauti, tonno e stick di pasta sfoglia e formaggio, oltre a quadrotti di pasta sfoglia e speck. A seguire, un primo da leccarsi i baffi (per chi?), nietemeno che una carbonara fatta a regola d’arte, però con lo speck anziché il guanciale. Chiude un semifreddo con panna cotta e frutti di bosco in composta. Dire buonissimo è dire poco!

Una breve ricreazione viene seguita dal “riposino” e poi dall’inaugurazione dell’attività didattica con la visione curatissima in quanto ad audio e video, del film LE CRONACHE DI NARNIA: IL LEONE, LA STREGA E L’ARMADIO.

La merenda è alle 16.30 e poi, dopo una partitella veloce e un po’ di ricreazione, Sister consegna le cartelline dell’attività didattica con i fogli dei punti da accumulare per essere pronti per il mercatino di fine Campo. Dopo l’attività didattica Miss Shanna dirige il coro che prepara bel 8 canzoni per la festa finale.

A cena ci aspetta il nostro tradizionale buffet di verdure cotte e crude, una montagna di patatine (fritte al forno, tranquilli!) e una squisita cotoletta alla milanese. Chiude la cena un buonissimo gelato. Dopo cena ci si prepara per il WELCOME PARTY. Giochi organizzati a premi, ballo tirolese e balli latini. La buonanotte verte sulla bellezza del conoscere persone nuove e dell’apprezzare le loro qualità. 


Per vedere le foto ed i video della prima giornata accedere al link:

File Iconhttp://bit.do/Narnia-Bottega-Day2


spacerspacer
La Newsletter?
Scrivi la tua email!
© 2006 LA BOTTEGA D’EUROPA · Via Mauro Morrone, 25/27 - 00139 Roma
Tel/Fax: ++39-06-87132317 - PI 04916641006 - botteuro@labottegadeuropa.it