EDIMBURGO, GRANDE EDIMBURGO.

Il risveglio è anticipato e alle 7 precise ci muoviamo in gruppo per raggiungere la stazione ferroviaria di Aviemore. Qui prendiamo il treno delle 7.25 per Edimburgo dove, dopo un viaggio tranquillo e piacevole arriviamo alle 10.11 precise. Seguiamo il breve percorso per il famoso museo della terra “Dynamic Earth” dove abbiamo appuntamento per le ore 11.00. Il museo è spettacolare. Inizia con il Big Bang e poi prosegue raccontando, con i filmati e le installazioni, la pre-pre-preistoria fino ai giorni nostri. Le proiezioni sono bellissime e le varie installazioni narrano, con i codici dell’immagine e del suono, cose interessantissime sui primi esseri viventi, sull’acqua, sul ghiaccio, sui vari biomi, sulla foresta pluviale. Ogni sala è stata realizzata con molta cura e i commenti scritti e orali sono tutti orientati all’apprezzamento della nostra terra e alla sua conservazione. Una proiezione in particolare, vista con gli occhiali per il 3-D, ci colpisce per la bellezza dei paesaggi e per la ricchezza delle spiegazioni. Dopo il pranzo, che alcuni fanno all’aperto e altri all’interno della tensostruttura, andiamo nel planetario a vedere una proiezione sull’attività degli astronomi e sui telescopi. La visione è spettacolare e la mezz’ora trascorsa nel planetario passa in un attimo. Come capita sempre dopo una visita al museo, l’uscita ci porta direttamente nel negozio di ricordi. Qui alcuni acquistano cose interessanti e altri si limitano – saggiamente – a guardare.

Usciamo dal museo e iniziamo a percorrere il Royal Mile o Miglio Reale. Si tratta di una strada che è, come lo dice il nome, lunga un miglio. È una strada molto antica, situata su un rialzo che si chiama The Mound e che parte dal castello di Edimburgo e termina al palazzo di Holyrood. Prima percorriamo un lato e poi, arrivati al castello, percorriamo l’altro. Visitiamo il museo del giocattolo ricco di cimeli del secolo scorso e ricco soprattutto della storia del giocattolo e dei giochi d’epoca. Visitiamo il negozio che vende, tutto l’anno, oggetti e decorazioni di Natale. Quando si entra nel negozio ci salutano dicendo “Merry Christmas!”. Già, il clima all’interno è quello giusto per l’augurio.

Vediamo il castello dall’esterno e poi ripercorriamo il miglio reale fermandoci a guardare alcuni attori di strada che radunano attorno a loro il pubblico. Starbucks richiede una sosta obbligata e quasi tutti entrano a comperarsi un bibitone classico come si può trovare solo da Starbucks…

I cosiddetti ricordi (calamite e simili) attirano tutti, ma Sister consiglia di aspettare la giornata quando andremo al Mulino della Lana che ha sconti particolari.

La tappa successiva è il palazzo di Holyrood che è la residenza della Regina quando viene in Scozia. Vediamo il palazzo dall’esterno, la parte più antica e la parte più moderna. Dopo il palazzo andiamo ai bellissimi giardini di Prince Street e qui ci fermiamo perché ci sono numerose panchine e prati invitanti. Ceniamo con i nostri panini poi Sister ci invita da Sainsbury, alla stazione, e ognuno sceglie lo snack e la bibita che preferisce. Non descriviamo il caos che si genera nel supermercato perché è immaginabile…

Arriviamo al nostro binario e saliamo sul treno. Sul treno è la festa degli snack e delle bibite e poi ci si impegna a scrivere il diario della giornata che, per oggi, deve arrivare a 500 parole. Una bella sfida, ma siamo incoraggiati dal fatto che le cose viste sono state numerose e che, pertanto, ci suggeriscono parole e pensieri.

Arriviamo a casa in orario e andiamo subito a nanna dopo aver vissuto insieme una giornata davvero memorabile.

File Iconhttp://bit.do/Highlands-Bottega-Day12


spacerspacer
La Newsletter?
Scrivi la tua email!
© 2006 LA BOTTEGA D’EUROPA · Via Mauro Morrone, 25/27 - 00139 Roma
Tel/Fax: ++39-06-87132317 - PI 04916641006 - botteuro@labottegadeuropa.it