WILDLIFE PARK ARRIVIAMO!

Il cielo è tersissimo e noi siamo pronti per un safari e per una visita al Parco degli Animali Selvatici di Kingussie. Ci porta il nostro pullman gran turismo. Arriviamo che il parco non è ancora aperto. Appena entrati, il nostro autista ci accompagna per un bel safari attorno al parco nella zona dove gli animali sono in completa libertà. Qui è pericoloso avventurarsi da soli perciò restiamo sul pullman che si ferma appena l’autista avvista degli animali così abbiamo la possibilità di fare delle foto e di guardare a nostro agio gli animali. CI hanno consegnato una guida per uno e abbiamo pertanto la possibilità di leggere il nome degli animali e poi di informarci perché il diario di oggi sarà molto impegnativo.

Gli animali presenti, che riusciamo a vedere, sono:

-       La tigre Amur, presente in due esemplari, una femmina di nome Dominika e un maschio di nome Marty.

-       Il cammello Bactriano, presente in vari esemplari, visibile all’entrata della riserva. Questo cammello può bere circa 55 litri d’acqua alla volta!

-       Il cervo Bukhara. Questo cervo è imparentato con il red deer o cervo rosso.

Poi il bisonte europeo, la renna europea, il lupo grigio europeo che merita una menzione a parte perché, oltre ai lupi adulti vediamo due cuccioli nati da poco che corrono in lungo e in largo nel bosco a loro dedicato. La lince del Nord è bellissima mentre la nostra attenzione è totalmente catturata dall’orso e dall’orsa polare dai quali è nato un cucciolo a dicembre del 2018. Questo cucciolo è il primo in Gran Bretagna dopo 25 anni ed è stato festeggiato dal Wildlife Partk con magliette e oggetti in suo onore, per non parlare dei peluche che lo rappresentano. L’orsetto si chiama Hamish. Vediamo ancora il macaco giapponese, l’Equus Caballus Przewalskii, il panda rosso, il gatto selvatico scozzese, la Vigogna, lo Yak e altri.

Giriamo in gruppo e ci annotiamo in inglese tutte le cose interessanti. All’orario stabilito ci sono le guide che spiegano le abitudini degli animali e danno loro il cibo. L’ambiente è tenuto benissimo e ci sono luoghi per il ristoro molto belli. Quasi tutti ci prendiamo le patatine con la salsa ketchup, ma qualcuno preferisce una bella zuppa scozzese alle lenticchie rosse o al pomodoro e peperoni.

Nel parco ci sono vari giochi e anche lì ci ritroviamo per divertirci insieme. Dopo i giochi abbiamo il tempo di andare al negozio del parco  che è ben fornito e ricco di “pensierini” e di bellissimi biglietti augurali e calamite e di tutte le altre cose che fanno la gioia di chi porta qualcosa a casa per dire che chi la riceve è stato pensato!

Alle 15.30 riprendiamo il nostro pullman e torniamo ad Aviemore. Qui facciamo la spesa. I capo-casa preparano la cena mentre i ragazzi, casa per casa, fanno il diario che oggi è molto dettagliato e lungo perché le cose da dire sono molte.

Dopo una bella partita all’aperto, nel parchetto dei nostri chalet, Sister ci da la buonanotte dando tutte le disposizioni per la giornata di shopping che sarà domani. Raccomanda di stare in gruppo e di non allontanarsi dai propri capo-casa ed esprime, come buonanotte, il concetto che non sono le cose a farci felici, ma piuttosto essere persone disponibili al bene e impegnate a renderlo una realtà.

La nostra preghiera della sera ci raccoglie prima di recarci alle nostre casette. L’armonia che stiamo costruendo nel gruppo ci accompagna ed è il frutto della comprensione e della convivenza gioiosa per opera delle nostre carissime capo-casa e del nostro insostituibile Gabriele! Buona notte serena!

 

File Iconhttp://bit.do/Highlanders-Bottega-Day13


spacerspacer
La Newsletter?
Scrivi la tua email!
© 2006 LA BOTTEGA D’EUROPA · Via Mauro Morrone, 25/27 - 00139 Roma
Tel/Fax: ++39-06-87132317 - PI 04916641006 - botteuro@labottegadeuropa.it