GRANDE VIGILIA, ALIAS "IL GIORNO PIÙ LUNGO"

Ogni vigilia di partenza è una giornata indaffarata perché ci sono cento cose da fare. Sister fa mettere la sveglia il più tardi possibile e indice una riunione assembleare per le ore 10.00. Tutti freschi e riposati ci si ritrova nella piazzetta antistante la casa Shieling. Si vede chi desidera fare un ultimo giro per Aviemore, chi invece vuol fare una bella e lunga partita al pallone nel prato dell’hotel MacDonald e chi invece desidera andare in piscina. Il grande gruppo si suddivide in tre sottogruppi e ogni sottogruppo ha l’adeguata assistenza. Abiamo fatto una bella colazione e ora abbiamo nel nostro zainetto il pranzo al sacco. Purtroppo la piscina non accoglie che i residenti all’albergo e così ci si suddivide nuovamente scegliendo, chi il prato e chi il giro per Aviemore. Ci si ritrova tutti insieme (che bello!) nel grande prato dell’albergo a ridere e scherzare. Per le ore 14.30 siamo tutti di nuovi agli chalet e qui c’è un lavoro a catena di montaggio: pulire la propria casetta, farsi la doccia, fare le valige. Sembrano tre cosette, ma cosette non sono perché terminiamo poco prima di cena. A chi ha finito prima non è parso vero poter giocare ancora un po’. A cena c’è una bella sorpresa: Sister ha ordinato per tutti, al ristorante di Aviemore, il classico cartone di “fish and chips” ovvero patate fritte e pesce. Gabriele e altri “prodi” vanno su a ritirare i cartoni (sono 33!) e poi chiamano il taxi che li accompagna fino agli chalet. Andiamo tutti su verso gli chalet più in alto che sono quello di Miss Giulia  e quello di Miss Enrica. Ah! Dimenticavamo le maxi bottiglie di Coca Cola e il gelato! Il merluzzo è buonissimo ed è cotto al punto giusto. Le patate sono fritte a regola d’arte e il ketchup abbonda. Le ragazzi degli chalet ospitanti hanno portato fuori le sedie e ci accomodiamo anche alle panchine e ai tavoli in legno. Una serata indimenticabile! Dopo aver mangiato fish and chips Gabriele inizia un gioco divertentissimo e tutti partecipano con entusiasmo. Sister raccomanda spesso di non alzare la voce perché chi altri ospiti degli chalet potrebbero già dormire. Dopo il gelato della Carte d’Or che tutti mangiano con gusto Sister ringrazia i presenti, in particolare le Miss, Gabriele e le aiutanti che sono Flavia, Eleonora, Ludovica e Benedetta. A tutti regala una T-shirt con su scritto AVIEMORE. La scritta in bianco campeggia su sfondo blu scuro. Una bella maglia davvero! Questo ricordo serve per tenersi uniti con il pensiero durante il resto delle nostre vacanze.

Alla buonanotte Sister commenta la parola “grazie” e invita tutti a farne un pensiero profondo prima di addormentarci perché è la parola indispensabile da dirsi. Alla preghiera del Padre Nostro tutti ci diamo la mano e preghiamo con più intensità del solito. Sì, questa è davvero l’ultima serata insieme. Ci salutiamo con la raccomandazione di Sister di andare presto a dormire… Sister è però convinta che la raccomandazione non verrà seguita. Pazienza… questa è l’ultima sera insieme a Pine Bank Chalets…

File Iconhttp://bit.do/Highlanders-Bottega-Day19


spacerspacer
La Newsletter?
Scrivi la tua email!
© 2006 LA BOTTEGA D’EUROPA · Via Mauro Morrone, 25/27 - 00139 Roma
Tel/Fax: ++39-06-87132317 - PI 04916641006 - botteuro@labottegadeuropa.it